[22-03-2018]

Campagnuolo (Fi): “Basta polemiche inutili su posizioni in lista,rinnoviamo il Partito. Il Sannio aspetta risposte”


EVANGELISTA CAMPAGNUOLOIl dato che emerge da queste elezioni è chiaro: un centro sinistra ormai sul viale del tramonto – d’altronde il risultato era già stato anticipato dall’esito referendario del 4 Dicembre – e un M5S che cavalcando dissenso e malumori diffusi riesce a fare en plein al Sud. L’incalzare di inutili polemiche sulle posizioni in lista, seguite dall’arroganza di pretendere candidature in posti blindatissimi per se e per i propri fedeli – nemmeno fosse nell’interesse dei cittadini, avere un seggio assicurato in Parlamento- , il mancato radicamento sul territorio, in particolare, nella provincia di Benevento, ha portato alla schiacciante vittoria dei pentastellati”.

Questo è quanto afferma il coordinatore Provinciale di Forza Italia Giovani, Evangelista Campagnuolo.

Preso atto del risultato elettorale, preferisco sorvolare sulle polemiche e sugli inciuci televisivi. Ricordiamo che Benevento ha bisogno di risposte e che Forza Italia deve fornirle con una classe dirigente nuova, preparata e inserita nel tessuto sociale. Una classe dirigente che riesca ad immedesimarsi nei problemi giovanili, dei padri e delle madri di famiglia, degli imprenditori messi alla gogna da un sistema fiscale soffocante e di un sistema sanitario al collasso, basti pensare alla triste vicenda dell’Ospedale Sant’Alfonso Maria de’ Liguori, le cui vere sorti, per ragioni di opportunità elettorale, sono state taciute fino a ora.

Quindi la domanda sorge spontanea: alla luce dei problemi che vivono le nostre comunità, davvero qualcuno è convinto che i cittadini vogliano essere tenuti al corrente delle dispute interne di partito per un seggio sicuro in Parlamento? E quando si inizierà a parlare di disoccupazione che in provincia di Benevento tocca il 22% di cui quella giovanile si attesta al 54,4%? E delle famiglie in difficoltà che non riescono nemmeno a mettere un piatto a tavola?

Forse è giunta l’ora che Forza Italia punti su quel rinnovamento tanto abusato ma mai più realizzato dal ’94 e sulle lotte vere accanto al nostro Presidente Berlusconi, l’anima e il cuore pulsante di Forza Italia, motivo per cui ancora tanti elettori continuano a scegliere il vessillo di libertà”.

Nessun commento.

LASCIA UN COMMENTO

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *