[10-02-2013]

Campagnuolo (Grande SUD):Vittime delle Foibe, “io non dimentico”


Oggi 10 febbraio si celebra la Giornata del Ricordo in memoria delle vittime delle foibe. Cosa sono le foibe? Le foibe sono voragini rocciose, a forma di imbuto rovesciato, create dall’erosione dei corsi d’acqua, che possono raggiungere anche i 200 metri di profondità”.

Questo è quanto afferma il Coordinatore Provinciale Vicario di Benevento e del Comune di Sant’Agata de’ Goti, nonché candidato alla Camera dei Deputati nella lista Grande SUD-MPA, Evangelista Campagnuolo.

Tra l’ottobre del 1943 ed il maggio del 1945 numerosi italiani della Venezia Giulia e della Dalmazia furono uccisi dai comunisti di Tito. Catturati nei luoghi di lavoro e nelle abitazioni, vennero imprigionati e poi gettati ancora vivi nelle foibe.

È un dovere morale delle istituzioni, oltre che civile e politico, impegnarsi affinché la società che si rappresenta raggiunga una memoria condivisa degli avvenimenti che caratterizzano la propria storia. Una ricorrenza attraverso la quale le future generazioni possano ricordare sempre il massacro delle foibe e delle persecuzioni in Istria, Dalmazia e nelle varie province nel 1945, durante l’occupazione jugoslava di Trieste, Gorizia ed Istria. Il 10 febbraio, anche solo per un istante, facciamo un passo indietro nel tempo e fermiamoci a riflettere”.

Nessun commento.

LASCIA UN COMMENTO

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *