[04-10-2017]

Forza Italia, Campagnuolo a difesa della De Girolamo: ”AP affetta da sindrome di maggioranza”


22141069_1724083721220425_4986161221168314765_n‘’A volte si fa di tutto, e quasi di più, per non ammettere i propri errori. Questo sta avvenendo nella vicenda che ha visto protagonista il consigliere comunale di Alternativa Popolare, Antonio Puzio. Reo di aver pronunciato frasi poco rispettose nei confronti dell’On. Nunzia De Girolamo, tanto si sta facendo per cercare di sminuire l’accaduto.’’

Così in una nota stampa Evangelista Campagnuolo, coordinatore Provinciale di Forza Italia Giovani e componente del coordinamento provinciale di Forza Italia.

‘’Tra questi oggi leggo, – continua Campagnuolo – l’intervento di Vincenzo Izzo che cerca di spiegare, erroneamente tra l’altro, il motivo che avrebbe scatenato questa bagarre mediatica. Si cita in particolare il rifiuto da parte dell’On. De Girolamo nel voler coabitare in maggioranza con Alternativa Popolare. Come se, paradosso del caso, fosse stata la nostra parlamentare a richiedere gli insulti subiti. Considerando poi come, la stessa Alternativa Popolare sia affetta da sindrome di maggioranza. Mi sembra evidente che il partito di Alfano sia da ritenersi in opposizione. Le supposizioni di Izzo risultano dunque essere prive di fondamento, considerato il fatto che Forza Italia è saldamente in maggioranza. Effettivamente, sembra essere strana l’equazione per la quale un partito di opposizione voglia mantenere la presidenza di una commissione consiliare che spetta invece ad una forza politica di maggioranza. Dalla parte di chi ha vinto, a prescindere dall’accordo pre – elettorale. È questa forse la filosofia? Se, come sostiene lo stesso Izzo, l’On. Nunzia De Girolamo non ha prodotto nulla per Benevento durante il suo percorso ministeriale, gli chiediamo, chi fosse a capo della sul staff con incarichi di vertice nell’allora PDL. A volte, – conclude il dirigente azzurro – a prescindere dai personalismi, basterebbe semplicemente fare il gesto più umili più difficile al mondo: ammettere i propri errori.’’

Nessun commento.

LASCIA UN COMMENTO

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *